Tè verde matcha, il consiglio di Marco Bianchi contro i sintomi allergici

Healthy Life
image

Se nelle tasche di una persona allergica non può mai mancare un pacco di fazzoletti, nella sua dispensa non dovrebbe mancare invece del tè verde, anzi del tè verde matcha. È questo il consiglio che Marco Bianchi, chef della salute e divulgatore scientifico di Fondazione Umberto Veronesi dà a tutti quelli che puntualmente ad ogni stagione devono fare i conti con naso chiuso e bruciore agli occhi. Bere tè verde matcha può contribuire a rendere i sintomi dell’allergia un po’ meno severi, senza dimenticare, naturalmente, di attenersi alle indicazioni terapeutiche del medico.

Di allergie si è parlato nell’ultimo appuntamento di “Spuntino con…” in compagnia di Marco Bianchi e della dottoressa Francesca Puggioni, specialista in Malattie dell’Apparato Respiratorio dell’ospedale Humanitas. «Dal mio punto di vista il matcha è il migliore fra i tè verdi – dice Marco Bianchi. Contiene tante sostanze antiossidanti che lo rendono un anti-allergico speciale! Le catechine di cui è ricco sono state dimostrate avere effetti anti allergie».

AIYA è il principale produttore giapponese di tè Matcha con sede a Nishio, Aichi, Giappone. Il Matcha non solo è il più pregiato tè giapponese, ma rappresenta anche un’importante materia prima per l’industria di bevande e prodotti alimentari. Il Matcha è il principale ingrediente per la produzione di alimenti al sapore di tè verde.
Dal 1888 AIYA produce il migliore tè Matcha ed è il più importante fornitore di tutte le aziende che attribuiscono un valore alla qualità, all’affidabilità e alla sicurezza alimentare.


Il Tè Matcha è tè dalla storia millenaria e dalle potenzialità ancora da scoprire. Utilizzato dai monaci buddisti zen come bevanda da meditazione da quasi mille anni, oggi è considerato la varietà di tè più salutare e pregiata del Giappone. Prodotto da una ristretta élite di coltivatori, il Matcha cresce solo in determinate condizioni, in piantagioni al riparo dal sole, coperte con reti scure a un mese dal raccolto per fare aumentare la produzione di clorofilla e ottenere così foglie ricche di aminoacidi, per un sapore dolce e delicatissimo.
Ricco di flavonoidi che svolgono una benefica azione antiossidante.

Protagonista della cerimonia giapponese del té, è l'ideale punto di incontro dei suoi quattro principi fondanti: Armonia (wa), Rispetto (kei), Purezza (sei), Silenzio (jaku)
Il matcha è una specialità di tè verde, ottenuto con un metodo di lavorazione particolare. Le foglie vengono infatti macinate con una pietra per ottenere una polvere dalla grana molto sottile e dal colore verde chiaro acceso. Oltre al matcha tè verde si può preparare una gustosa bevanda anche con del latte caldo (matcha latte).

Cosa rende speciale questo tè verde?

La bevanda contiene in particolare una catechina chiamata epigallocatechina gallato. Questo antiossidante sarebbe in grado di ostacolare l’azione delle istamine e delle immunoglobuline E (IgE), molecole coinvolte nelle risposte immunitarie e nell’insorgenza dei sintomi tipici delle allergie, come hanno suggerito diversi studi pubblicati su varie riviste scientifiche internazionali.