Protezione completa?

Centro Medico Estetico
image

Luglio: tempo di mare e di sole! E' importante però, prima di esporsi al sole, essere informati su tutti i rischi che un'errata o troppo prolungata esposizione solare comporta. Ecco i nostri consigli e, nella nostra area dedicata alla cosmesi troverete un'ampia offerta di prodotti solari per tutti i tipi di pelle! Che cosa è l’abbronzatura? Provocata principalmente dagli UVB, l’abbronzatura è un meccanismo biofisico di difesa della cute alla radiazione solare, ma non costituisce uno scudo insuperabile. Essere abbronzati aumenta la protezione, ma non deve indurre a prolungare l’esposizione al sole perché gli effetti possono essere molto dannosi. Perché i diversi tipi di pelle si abbronzano diversamente? La pelle non reagisce allo stesso modo alle radiazioni solari, ogni individuo infatti dispone di una propria fotosensibilità caratterizzata dal suo fototipo. Più il fototipo è basso (fototipo III, ma soprattutto fototipi I e II), più il fotoprotettore da utilizzare deve essere elevato. Come proteggersi dai danni del sole? A fronte dell’innegabile benessere psicofisico che il sole fornisce, è bene osservare alcune semplici regole, onde evitare rischi e conseguenze dannose: • Evitate l’esposizione quando l’irraggiamento è più intenso. Più il sole è alto nel cielo, più l’irraggiamento ultravioletto è importante. Durante l’estate, in Europa occidentale, questa fase è tra le ore 11 e le ore 16. E’ altamente sconsigliato rimanere in spiaggia tutto il giorno. • Utilizzate degli occhiali da sole avvolgenti ad alto indice anti-UV, un cappello a tesa larga e vestiti ampi e, se possibile, lunghi. • Non affidatevi alle vostre sensazioni. Un tempo nuvoloso non autorizza ad essere meno attenti al sole. Se le temperature sono elevate, temete tanto il colpo di calore quanto il colpo di sole soprattutto per il vostro bambino. Fatelo bere molto e regolarmente. • Non esponetevi dopo l’applicazione di un profumo o durante l’assunzione di alcuni farmaci senza chiedere consiglio al vostro medico o al vostro farmacista. • Non rimanete più tempo al sole perché vi siete messi un fotoprotettore con un indice alto. Lo scopo di questi prodotti non è di aumentare il numero d’ore d’esposizione ma di ridurre i rischi durante l’esposizione. • Applicate regolarmente un fotoprotettore adatto alla quantità d’insolazione e al vostro tipo di pelle (fototipo). Quando e come applicare un fotoprotettore? Generalmente 30 minuti prima dell'esposizione al sole, il fotoprotettore deve essere applicato con cura e in maniera omogenea su tutte le zone esposte, e in particolare le più sensibili: orecchi, naso, labbra, collo, spalle, parte superiore della schiena, nuca, dietro le ginocchia, sui polpacci e i piedi. ??Dopodiché, si deve rinnovare l’applicazione ogni 2 ore, dopo un bagno o in caso di eliminazione (sfregamenti, asciugatura, attività sportiva). A questo punto non resta che scegliere il vostro prodotto solare ideale e godervi la bella stagione!