Healthy, il centro polisettoriale che sarebbe piaciuto a Giovenale

Sabato 06, Ottobre 2014
Rassegna Stampa
Healthy, il centro polisettoriale che sarebbe piaciuto a Giovenale

Mente sana in corpo sano “Orandum est ut sit mens sana in corpore sano” così scriveva Giovenale nelle “Satire“, mente sana in un corpo sano, questi gli unici valori a cui anelare e sembrerebbe che la preghiera del poeta latino sia stata ascoltata da un gruppo di giovani imprenditori napoletani che da tempo cullavano l’idea di riunire, in un’unica struttura, il nutrimento per il corpo e quello per la mente. Il coraggio di rischiare Poi lo slancio e la voglia di mettersi in gioco, e da qui nasce Healthy, o meglio nascerà. Sarà infatti inaugurata alla fine di settembre una struttura al Vomero, quartiere collinare di Napoli, che offrirà una risposta al bisogno di sentirsi bene. Healthy si troverà a via Merliani nei locali che fino ad un anno e mezzo fa erano utilizzati della storica libreria Guida, mille metri quadri che si articolano in tre piani, lo spazio necessario per dare il via a questo ambizioso progetto, che pone al centro della sua filosofia la realizzazione e la diffusione della cultura del benessere. Dopo l’allenamento, leggere un buon libro, sorseggiando un frullato Healthy è, infatti, un centro polisettoriale costituito da cinque aree di competenza: farmaci, estetica medica, centro fitness, libreria e biobar. Cinque aspetti di un’unica esigenza, comune a tutti: migliorare la qualità della vita, attraverso la cura della mente e del corpo. Healthy persegue il suo obiettivo garantendo agli utenti un alto livello tecnologico della struttura, la professionalità dei propri collaboratori, un alto grado di competenza in ogni singolo settore e il valore aggiunto che risulta dal loro lavoro sinergico. Ancora pochi mesi ci dividono dall’inaugurazione di questa realtà innovativa che si candida ad essere il punto di riferimento di una vera e propria rivoluzione culturale. Per la quale il “mente sana, in corpo sano” non sia più solo un’espressione scritta da Giovenale e divulgata poi dal testo di una canzone di un Luca Carboni prima maniera, ma un modo di interpretare la vita. Garante di questa missione, che il centro Healthy affronterà, sarà proprio la libreria, un luogo d’incontro tra editoria indipendente e grande distribuzione.

Fonte: federicotv